Mafia Capitale, da Alemanno a Gabrielli: ecco i super testimoni al maxi processo

Saranno ascoltati dal tribunale di Roma anche Cantone, Poletti e Marino

0
435

La decima sezione penale del tribunale di Roma alla fine ha emesso l’attesa ordinanza sull’ammissione dei testimoni nel maxi-processo di “Mafia Capitale”. Dal migliaio richiesto (solo la lista della difesa di Buzzi ne contava 282), il collegio ha sfrondato parecchi nomi, arrivando così a qualche centinaio. Sul banco sfilerà comunque a testimoniare una lunga serie di nomi illustri, tra politici e alti rappresentanti delle istituzioni.

I SUPER TESTIMONI – Del gruppo faranno parte il presiedente dell’Anac, Raffaele Cantone, il ministro del Welfare, Giuliano Poletti, il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, gli ex sindaci Gianni Alemanno e Ignazio Marino, ma anche il prefetto di Roma, Franco Gabrielli, gli ex prefetti Giuseppe Pecoraro e Mario Morcone, l’ex vicesindaco di Roma Capitale, Luigi Nieri, l’ex capo di gabinetto di Zingaretti, Maurizio Venafro, il presidente del Consiglio regionale, Daniele Leodori, gli assessori capitolini uscenti Rita Cutini (Sociale), Alfonso Sabella (Legalità), Estella Marino (Rifiuti), Maurizio Pucci (Lavori Pubblici), e i consiglieri regionali Francesco Storace (La Destra) ed Eugenio Patanè (Pd). La lista prosegue con l’ex assessore capitolino all’Ambiente, Marco Visconti, l’ex caposegreteria di Alemanno, Antonio Lucarelli, l’ex ad di Eur Spa, l’ex generale dei Carabinieri e delegato alla Sicurezza dell’ex sindaco Alemanno, Mario Mori, l’ex consigliere capitolino FI e indagato in Mafia Capitale, Giovanni Quarzo, il deputato Pd ed ex capogruppo dem in Campidoglio, Umberto Marroni, l’ex garante dei Detenuti del Lazio, Angiolo Marroni, e ancora Paola Varvazzo, ex assessore regionale alle Politiche sociali nella Giunta Zingaretti (seppure per pochi giorni) e viceprefetto, la deputata del Pd, Micaela Campana, l’eurodeputato Pd, Goffredo Bettini, l’ex consigliere comunale Pd, Athos De Luca. Tra gli esclusi spicca, invece, Gianni Letta, ex numero due del governo Berlusconi.

IL PROCESSO – Il processo riprenderà il 9 dicembre con l’acquisizione delle copie dei file delle intercettazioni, da consegnare alle difese, lavoro per il quale il presidente ha incaricato il perito Gianluigi D’Ambrosio. Il 10 dicembre saranno invece convocati i periti incaricati delle trascrizioni per il conferimento dell’incarico.

 

[form_mailup5q lista=”newsletter generale”]

È SUCCESSO OGGI...