Regione Lazio e GeCoWeb: bandi europei con un semplice click

Il presidente Zingaretti lancia il nuovo portale web per semplificare la vita alle imprese

0
612

Un nuovo portale web, per semplificare la vita alle imprese che vogliono accedere ad un bando europeo. Con pochi click si potranno seguire tutti i passaggi burocratici, passo dopo passo, e verificare lo stato di avanzamento delle domande presentate. Questo l’obiettivo di GeCoWeb, il nuovo sistema digitale di Lazio Innova presentato questa mattina nello spazio Lanterna Rome in via Tomacelli, alla presenza del presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, e del dg di Lazio Innova, Andrea Ciampalini.

COME FUNZIONA – Dal 10 gennaio su GeCoWeb imprese e cittadini potranno seguire l’intera procedura di partecipazione a bandi con contributi europei. Il portale, che riporta tutti i bandi gestiti da Lazio Innova, dialogherà con Infocamere, Inail ed Inps. Si potranno così verificare i certificati di regolarità contributiva e tutti i dati dello stesso richiedente che saranno inviati solo via Pec. Il Lazio è la prima Regione italiana ad adottare questo tipo di servizio che abbatterà tempi e burocrazia. «Il nuovo portale arriva in un momento molto importante proprio perché stanno per arrivare i nuovi bandi – ha spiegato Ciampalini -. Questo sistema gestirà una serie di passaggi in automatico riducendo il rischio di fare errori in sede di compilazione della domanda e impedirà vizi formali grazie alla compilazione assistita. Sarà poi possibile consultare on line il Durc.» Quindi con GeCoWeb ci sarà trasparenza totale, niente più uffici postali e niente più carta.

SNELLIRE LA BUROCRAZIA – «La battaglia contro la burocrazia per la semplificazione è uno dei pilastri della nostra azione – ha spiegato Zingaretti-. Infatti il principale ostacolo alla ripresa di una fase espansiva economica è stato per tanto tempo la convinzione che i risultati positivi e negativi di un’impresa dipendessero dal caso. Certo ci sono fattori condizionanti come la crisi internazionale o la de-localizzazione produttiva, ma la capacità del nostro sistema di cambiare è determinante. Se aggrediamo questo nodo la situazione cambia.» Per questo, ha concluso il presidente GeCoWeb è importante «perché è legato ad una strategia ben chiara che punta alla ripresa. Mentre siamo all’inizio della nuova programmazione europea e per il 2016 e ci sono in ballo oltre 400 milioni di euro.» Il primo bando on line sarà quello dedicato alla riconversione e riqualificazione industriale del Sistema locale del lavoro di Rieti.

 

[form_mailup5q lista=”regione lazio”]

È SUCCESSO OGGI...