Monterotondo, Zingaretti in visita all’ospedale: “Realtà importante”

0
1949

Il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, ha visitato l’ospedale di Monterotondo. Grazie a un investimento, negli ultimi due anni, di 5,4 milioni di euro da parte della Giunta regionale, la struttura ospedaliera è stata completamente rimessa a nuovo e in grado di offrire ai cittadini di questa area servizi nuovi, moderni ed efficienti.

Oggi Zingaretti ha visitato le nuove aree dell’ospedale, dove sono stati investiti 2,4 milioni di euro finanziati direttamente dalla Asl Roma 5 per la creazione del nuovo blocco operatorio adeguato alla recente normativa antincendio. Il vecchio ospedale era dotato di una sola sala operatoria, i lavori di adeguamento hanno permesso la realizzazione di un’altra sala operatoria e di una sala per piccoli interventi, dell’impianto gas medicali autonomo asservito al blocco operatorio e a tutta la struttura ospedaliera, degli impianti di condizionamento con la Centrale termofrigo e Uta, delle facciate e degli infissi relativi alle aree interessate dalla ristrutturazione. Con i fondi stanziati per il Giubileo, circa 3 milioni di euro, sono stati eseguiti lavori per la realizzazione del nuovo Pronto soccorso e dei reparti di Radiologia, Spdc (Servizio psichiatrico di diagnosi e cura), Lungodegenza e Medicina.

“Nel 2010 fu decisa la chiusura di tre ospedali della provincia di Roma, Bracciano, Subiaco e appunto Monterotondo. Noi li abbiamo riaperti tutti e tre e su tutti stiamo investendo risorse finanziarie”, ha dichiarato il presidente della Regione in visita presso l’ospedale insieme al sindaco Mauro Alessandri, a Vitaliano de Salazar, direttore generale Asl Roma 5, al presidente del Consiglio regionale del Lazio, Daniele Leodori e al consigliere regionale Marco Vincenzi. “Per Monterotondo è molto importante – ha aggiunto – perchè è una realtà ospedaliera molto sentita dai cittadini, abbiamo investito milioni rifacendo totalmente il Pronto soccorso e oggi inaugurando una struttura all’avanguardia e molto competitiva. E’ importante prima di tutto perchè si dimostra che si può cambiare costruendo, che gli impegni vanno mantenuti e noi lo abbiamo fatto, e che si possono tenere a posto i conti non tagliando i servizi ma cambiando e tagliando gli sprechi. La riapertura di Monterotondo è assolutamente compatibile con i positivi bilanci economici della sanità del Lazio. Oggi è dunque una giornata importante per Roma e la sua provincia – ha concluso Zingaretti – perchè c’è più buona sanità ed è un altro tassello del fatto che stiamo uscendo dal commissariamento”.

È SUCCESSO OGGI...