Ambulante insulta Coia in strada: sfiorata aggressione (VIDEO)

    0
    152

    Aggressione sfiorata per Andrea Coia, presidente M5S della commissione capitolina Commercio, questa mattina in piazza Cola di Rienzo, in occasione di un controllo, insieme alla Polizia locale, sulla regolarita’ delle bancarelle.

    E proprio un ambulante titolare di un banco di scarpe in via Paolo Emilio ha inveito a piu’ riprese contro Coia. Le accuse urlate da Augusto Proietti, questo il nome dell’ambulante che peraltro nel 2015 si arrampico’ sul Colosseo per protesta, riguardano le delocalizzazioni. “C’ho la licenza dal 1928, se me dicono che me ne devo anda’ m’ammazzo. Dove ci volete mandare? A

    me me dovete ammazza’”, ha gridato Proietti, che poi ha alzato ulteriormente i toni: “Ma una mattonata in faccia non te l’ha mai data nessuno finora? Pezzo di m…”. Insieme a Coia, i consiglieri della commissione e anche il vicepresidente dell’Assemblea capitolina, Enrico Stefano, che ha chiesto all’ambulante di “moderare i termini”, ma senza successo. Alcuni consiglieri hanno poi chiesto a una pattuglia della Polizia di Stato di intervenire, fermando Proietti, mentre Coia ha annunciato alla Polizia che denuncera’ l’ambulante “per insulti e minacce”.

    Una denuncia che pero’ non e’ bastata ad allontanare l’ambulante che ha seguito la commissione nelle verifiche delle bancarelle. Arrivati di fronte alla sua postazione, Proietti ha mostrato i suoi documenti, ritornando pero’ a minacciare Coia nonostante la presenza del comandante dei vigili del I Municipio, Maurizio Magi. “Te potessero veni’ tutti i mali del policlinico- ha detto Proietti a Coia- ti potessero mettere tutti i cateteri del mondo. Li m… tua, se mi cachi il c… un sampietrino in faccia non te lo leva nessuno”.

    È SUCCESSO OGGI...