As Roma: a Manchester tra gufi, incubi del passato e ritorni di fiamma

L'Etihad Stadium è pronto a ospitare il match tra gli inglesi e i giallorossi. Accoglienza in grande stile per Cole, Gervinho e Maicon

0
543
As Roma all'Etihad Stadium sfida il Manchester City per la Champions League

La Roma contro tutti i gufi. Già perchè più di qualcuno non ha digerito il 5-1 con cui i giallorossi hanno battuto Mosca, e in vista della prima insidiosa trasferta di Champions League il qualcuno in questione – e forse più di uno – vuole mettere un po’ di timore nelle teste e nelle gambe dei giocatori della Roma.

OCCHIO A … – Il primo – si fa per dire perchè ormai a lui e a quello che dice ci si sono abituati un po’ tutti – è Benatia, che è approdato al Bayern Monaco ma continua a parlare della Roma. Forse percgè glielo chiedono, ma lui potrebbe pure glissare. In fin dei conti non è meglio lasciarsi il passato alle spalle? La Roma è il suo passato, ma se la ritorva prepotentemente nel suo presente.

«La Roma è un grande club in Italia e ha grandi prospettive per il futuro», sì ma c’è un «però il Bayern è fra le tre società migliori al mondo». Insomma la Roma in prospettiva sarà grande e vincerà, ma il presente dice che il Monaco è candidato a vincere tanto e ora. Dice che a Monaco anche se lo riconoscono per strada non lo disturbano, la città è pulita la stessa cosa non può dire forse di Roma e del Marocco. A quanto pare salva solo Totti.

ETIHAD STADIUM – “Chi si rivede”. Questa l’accoglienza a Manchester per Gervinho, Cole e Maicon che tornano a giocare nello stadio inglese. Cole soprattutto ha giocato qui ben 21 volte, è la Roma che a Manchester ha avuto brutti incubi in passato con quel pesante 7-1 rimediato nel 2007 ma per mano dello United. La Roma si presenta in Inghilterra con due gol subiti, ma farà più leva sul suo contropiede micidiale.

IL PENSIERO DI PELLEGRINI – Il Manchester è reduce dal ko con il Bayern Monaco nella prima giornata, non vuole di certo lasciare per strada altri punti. A giurarlo è Manuel Pellegrini, tecnico cileno che guida la formazione inglese ben lanciata in Premier League. Pensa di poter vincere contro la Roma, sfruttando il fattore casalingo. Il Manchester sta segnando e tanto, rispetta la Roma ma non ha paura, Pellegrini stima Garcia ma oggi è contento perchè ritrova Hart in porta. Dovrà però rinunciare all’infortunato Nasri.

 

[form_mailup5q lista=”as roma”]

È SUCCESSO OGGI...