As Roma, ma chi l’ha vista? Lamentele, imprecazioni e numeri vincenti

Per Florenzi trauma distorsivo alla caviglia sinistra con un interessamento capsulo-legamentoso di lieve entità

0
430
As Roma, sparita anche col verona. Garcia salta? Spalletti alla porta

Ma chi l’ha vista? Almeno dal punto di vista dei risultati la Roma non c’è. Si è smarrita e tanti vorrebbe davvero ritrovarla. Sabatini continua a ribadire la sua fiducia e quella del club a Rudi Garcia, ma si sa che se la svolta non arriverà e presto qualche poltrona potrebbe saltare.

Determinante non solo la sfida con la Juventus della prossima settimana almeno per recuperare parte del gap attuale (+9) ma anche quella di ritorno con il Feyenoord per restare in corsa nell’Europa League.

A TRIGORIA – Finalmente a Trigoria si rivede Iturbe, che lavora a parte ma tra circa sette giorni potrebbe tornare in gruppo. Con il Feyenoord Garcia non avrà l’infortunato Florenzi (trauma distorsivo alla caviglia sinistra con un interessamento capsulo-legamentoso di lieve entità), ma recupera Holebas e darà spazio a Torosidis.

Poi ci sarà De Rossi e Paredes, favoriti rispetto a Keita e Pjanic, in avanti fiducia a Ljajic, Totti e Gervinho, ma c’è Verde che potrebbe avere ancora una chance. Sperando ovviamente che dal punto di vista dell’ordine non ci siano problemi.

LO SPOGLIATOIO – Si è rotto qualcosa nel giocattolo di Garcia? Qualcuno parla di tanto malcontento all’interno dello spogliatoio, chi si lamenta per i cambi, chi per l’impegno in campo. Ed è che il nome di Spalletti torna a circolare a discapito di quello di Garcia.

Ma è tutta sua la colpa? Eppure ci si aspettava tanto dal rientro di Gervinho e dall’arrivo di Doumbia, finora i vincitori della Coppa d’Africa alla Roma hanno portato ben poco.

E poi i media parlano anche di una discussione tra Keita e Astori proprio sul momento del calcio d’angolo che ha portato il Verona sull’1-1 con la loro complice deviazione, e di una imprecazione di Totti al momento del cambio e non è la prima in questa stagione.

CHE NUMERI – Eppure i numeri che la Roma colleziona in gara parlano di un match dominato ma non vinto: possesso palla Verona-Roma (29% contro 71%), quantità di palle giocate (349 – 820), pericolosità offensiva (29% – 56.9%), tiri in porta: 2/8 – 8/15.

[form_mailup5q lista=”as roma”]

È SUCCESSO OGGI...