Calciomercato Roma, più Dzeko che Ibrahimovic. Milan su Romagnoli

Ecco le ultime indiscrezioni. Sabatini ha in programma un nuovo incontro con la dirigenza del Manchester City

0
479

Il calciomercato della Roma è a un punto di svolta. Molte le trattative in entrata e in uscita.
A preoccupare i tifosi, però, c’è il pressing del Milan su Alessio Romagnoli: i rossoneri domani giocheranno contro il Real Madrid l’ultima partita dell’International Champions Cup, poi il club andrà all’assalto decisivo. Galliani ha offerto 25 milioni di euro per il difensore, in cima alla lista delle preferenze di Sinisa Mihajlovic.

DZEKO E IBRA – La Roma, poi, non molla Edin Dzeko, Sabatini ha infatti in programma un nuovo incontro con la dirigenza del Manchester City. E’ anche per questo motivo che l’affare Ibrahimovic sembra allontanarsi: l’attaccante svedese, inoltre, è nelle mire del Milan. Intanto il giorno tanto atteso dal popolo giallorosso è arrivato: quest’oggi Mohamed Salah, ex attaccante di Chelsea e Fiorentina, sbarcherà all’aeroporto “Leonardo Da Vinci” di Fiumicino (probabile orario 16.30) come nuovo giocatore della Roma.

L’ACQUISTO TANTO ATTESO – Si tratta del terzo acquisto di Sabatini per il calciomercato estivo 2015/16, dopo gli arrivi di Iago Falque dal Genoa e Wojciech Szczęsny dall’Arsenal.

L’INTRICATA SITUAZIONE – Ma il suo innesto nella rosa giallorossa non sarà così immediato. Anzi. La punta egiziana infatti con ogni probabilità non potrà allenarsi in gruppo prima del 10-15 agosto perchè il transfer provvisorio per il cambio di maglia rischia di non essere pronto prima di quella data, a causa della sua intricata situazione che è finita in mano agli avvocati (e a breve alla FIFA). Il calciatore a febbraio scorso è approdato alla Fiorentina dal club britannico in prestito gratuito fino a giugno con possibilità di rinnovo per un altro anno al prezzo di un milione di euro, con clausola che però lo liberava in qualsiasi momento (a quanto dichiarato dal suo agente Ramy Abbas). Alla vigilia del ritiro precampionato di luglio 2015 Salah non ha risposto alla convocazione del club viola, tornando a Londra e mandando su tutte le furie la società toscana. In Inghilterra è stato poi scartato dal tecnico dei Blues Josè Mourinho e immediatamente messo sul mercato. Da lì inserimento prima dell’Inter, che in seguito ha virato su Stevan Jovetic, e poi della Roma che lo ha preso dopo una lunga trattativa. A complicare tutto è stata proprio la scontenta Fiorentina, che ha avviato delle pratiche legali contro il Chelsea (a cui tra l’altro aveva chiesto di non venderlo in Italia) in quanto secondo lei ha violato l’accordo precedentemente firmato ed è pronta a chiedere alla FIFA la squalifica di sei mesi dell’attaccante africano, il che renderebbe le cose difficili ai giallorossi e li priverebbe dell’esterno per metà stagione. Sabatini ha messo sul piatto della bilancia Mattia Destro, da offrire alla Fiorentina come soluzione riparatoria, ma è probabile che per lui si apra una nuova trattativa. Il Chelsea dal canto suo non ha reso più facili le cose, rifiutandosi di cedere ai viola un suo calciatore come indennizzo. Nelle prossime settimane la situazione si evolverà fino ad arrivare alla conclusione.

IL PRESTITO – Mohamed Salah arriva a Trigoria in prestito oneroso con obbligo di riscatto il prossimo anno a 23,5 milioni di euro, cifra importante ma necessaria per garantire un innesto offensivo di qualità al tecnico Rudi Garcia. Per lui è pronto un quadriennale con ingaggio da 2,7 milioni a stagione, più bonus che porterebbero la cifra a 3 milioni. La sua ufficialità verrà data solo al momento della definizione della faccenda con la FIFA. In maglia viola Salah ha disputato in cinque mesi 16 partite tra campionato, Coppa Italia ed Europa League, segnando 6 gol.

[form_mailup5q lista=”as roma”]

È SUCCESSO OGGI...