Calciomercato Roma, offerta per Bruno Peres. Destro vicino al Bologna

I giallorossi accelerano per il terzino del Torino. E spunta Fabio Coentrao

0
751
Calciomercato As Roma, piace Bruno Peres contatti con il Torino

La Roma si è sbloccata sul mercato. Dopo aver definito l’acquisto di Edin Dzeko, Walter Sabatini preme sull’acceleratore per completare la rosa a disposizione di Rudi Garcia e permettere ai giallorossi di presentarsi competitivi ai nastri di partenza della stagione 2015/16. Obiettivo principale, puntellato l’attacco con il centravanti del Manchester City e Mohamed Salah, è la difesa.

IN ENTRATA – Secondo quanto riportato da Sky Sport, è stata recapitata l’offerta al Torino per il terzino Bruno Peres, nel mirino del ds romanista da diversi mesi. Sul piatto 13 milioni con la formula del prestito con obbligo di riscatto (1 milione subito, 9 la prossima stagione e 3 di eventuali bonus), mentre la richiesta del patron granata Urbano Cairo è di 15, di cui 12 subito e 3 l’anno prossimo. Nonostante le smentite della società piemontese sembrerebbero esserci margini di trattativa. Ma non solo: mentre si continua a seguire il francese Digne, in rotta con il Paris Saint-Germain, dalla Spagna arrivano voci di un contatto con il Real Madrid per l’esterno mancino portoghese Fabio Coentrao. I Blancos lo cederebbero in prestito con obbligo di riscatto, la Roma preferirebbe il diritto invece che l’obbligo di acquisto. Sempre per la fascia sinistra difensiva si complica la soluzione Masuaku (troppo alte le richieste dell’Olympiacos), mentre il tecnico del Barcellona Luìs Enrique (avversario di Totti e compagni questa sera al trofeo Gamper, ore 22, diretta tv esclusiva Sky) ha detto “no” alla partenza dell’esperto Adriano. L’incontro di oggi al Camp Nou tra i direttori sportivi può essere decisivo, sia per lui che per il centrocampista della Fluminense Gerson, su cui è volata a due tra capitolini e blaugrana.

IN USCITAMattia Destro è vicino al Bologna: scartati Monaco e West Ham e preso atto della rinuncia della Fiorentina, come riporta La Gazzetta Dello Sport l’attaccante marchigiano può accasarsi in Emilia Romagna pur di non fare panchina alla Roma fino a gennaio. I due club sono d’accordo su tutto: prestito con obbligo di riscatto a 9 milioni di euro, con possibilità di inserire nell’affare il prestito secco di uno tra i giovani centrocampisti Paredes e Uçan. Resta da convincere la punta a ridurre le pretese sull’ingaggio, dato che quanto percepisce in giallorosso è fuori portata per il Bologna. Ancora da sistemare gli altri partenti Torosidis (su cui c’è sempre il Bologna), Gervinho, Doumbia, Ljajic e Romagnoli.

[form_mailup5q lista=”as roma”]

È SUCCESSO OGGI...