Generazione Atletica, al via il progetto che porta i ragazzi in pista

Iniziativa della Federazione Italiana di Atletica Leggera dedicata alle scuole secondarie di primo grado e alle loro famiglie. Testimonial Sara Simeoni, Fabio Donato e Marco Fassinotti

0
1798

Sport ed educazione sono pronti alla staffetta. È stata presentata, al Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, l’edizione 2016/17 del progetto scolastico “Generazione Atletica”, iniziativa della Federazione Italiana di Atletica Leggera costruita quest’anno in collaborazione con gli ipermercati Auchan e i supermercati Simply per promuovere l’atletica e i suoi valori nelle scuole secondarie di primo grado di 14 città italiane.

Per raccontare il progetto sono intervenuti Gabriele Toccafondi, sottosegretario di Stato del ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca; Alfio Giomi, presidente Fidal;  Teresa Zompetti, responsabile corporate social responsability del Coni; Carlo Delmenico, direttore responsabile sociale d’impresa Auchan e Simply. Protagonista della mattinata è stata Sara Simeoni, campionessa olimpica di salto in alto e coordinatrice del progetto, insieme a Fabrizio Donato, bronzo olimpico di salto triplo a Londra 2012 e Marco Fassinotti, azzurro del salto in alto. I tre campioni hanno condiviso la mattinata con 60 ragazzi provenienti da due fra le classi già iscritte al progetto.

«Scuola e sport insieme per l’educazione dei giovani. 12.000 ragazzi saranno coinvolti nel progetto e ne usciranno arricchiti ha sottolineato Gabriele Toccafondi -. Insieme possiamo raccontare ai giovani la bellezza di scoprire un talento, ma che da solo questo non basta, occorre il sacrificio, occorre il lavoro, occorre rialzarsi dopo una caduta. Per sua natura, lo sport è da sempre una palestra straordinaria di valori positivi, uno strumento di eccellenza di partecipazione e integrazione per i ragazzi».

atletica2

“Generazione Atletica” è un progetto dedicato alle scuole secondarie di primo grado e alle loro famiglie, che promuoverà l’atletica nelle scuole, e attraverso di essa stili di vita all’insegna del benessere, di un’alimentazione equilibrata e del rispetto di se stessi e del prossimo. Nel primo anno di vita il progetto toccherà 14 città italiane, da nord a sud (Ancona, Bari, Bergamo, Brescia, Catania, Milano, Napoli, Padova, Palermo, Pescara, Piacenza, Roma, Torino, Verona), e 500 classi. Tecnici delle società Fidal del territorio affiancheranno gli insegnanti nella pratica dell’atletica legata ai principi del benessere alimentare.

«Siamo da sempre convinti che la promozione dell’atletica fra i giovani sia fondamentale non solo per il movimento, ma anche per la salute dei ragazzi, e quindi degli adulti di domani – ha spiegato Alfio Giomi -. Lo sport educa a stili di vita all’insegna del benessere, diventando così uno strumento prezioso per crescere una popolazione più sana e consapevole. Un motivo in più per essere fieri di “Generazione Atletica”, che porta l’Atletica nelle scuole, promuovendone la pratica ma anche i valori: l’onestà e la dedizione, il rispetto delle regole, di se stessi e degli altri. All’interno del progetto una particolare attenzione è riservata all’educazione alimentare».

«Se mi sono avvicinata all’atletica e me ne sono appassionata, il merito è proprio della scuola – ha raccontato Sara Simeoni – un luogo d’elezione per educare i bambini alla pratica sportiva. Questo progetto è importante perché permette all’atletica di entrare negli istituti scolastici in modo deciso. Da insegnante sono convinta che è fondamentale che i ragazzi imparino i gesti base dell’atletica: camminare, correre, saltare e lanciare, alla base di tutti gli sport».

È SUCCESSO OGGI...