Lazio, Ledesma e Biglia i registi perduti

I due argentini hanno deluso in questa prima parte di stagione, ma ora Petkovic ha bisogno di loro per rilanciare la squadra

0
386
SsLazio, Ledesma e Biglia registi perduti

È stato il tema caldo dell’estate in biancoceleste: «Potranno coesistere Biglia e Ledesma nella Lazio?». A questa domanda dopo oltre tre mesi è difficile dare una risposta.

Cristian Ledesma e Lucas Biglia hanno iniziato la stagione l’uno al fianco dell’altro nella finale di Supercoppa Italiana persa per 4-0 contro la Juventus. Una prova incolore che ha costretto Petkovic a rivedere il modulo e anche gli interpreti.

Con l’arrivo di Biglia tutti pensavano che la Lazio avesse finalmente trovato un’alternativa in più sulla linea mediana che potesse permettere di tirare il fiato a Ledesma, autentico stakanovista delle ultime stagioni.

In quest’ottica era visto positivamente l’arrivo dell’ex Anderlecht che è arrivato con tante aspettative nella capitale. Titolare nella nazionale argentina e con all’attivo oltre 40 presenze tra Champions ed Europa League, numeri importanti per un calciatore che doveva dare una svolta alla manovra capitolina.

Il numero cinque biancoceleste ha pagato l’inserimento con un campionato diverso da quello belga e due infortuni muscolari che hanno fermato la sua ascesa. Discorso diverso per il capitano capitolino (dopo la squalifica di Mauri), che non sta ripetendo le prestazioni che ha sempre regalato al proprio pubblico nei nove anni trascorsi all’ombra del Colosseo.

I fischi ricevuti durante Lazio-Genoa sono il simbolo di questo suo momento difficile. Il fuoco dualismo che in estate si era acceso, almeno nell’opinione pubblica visto che i due hanno anche diviso la stanza durante il ritiro, non è mai divampato rimanendo nella fase embrionale.

Dopo la sosta la risalita della Lazio dipenderà anche dalla vena dei due registi argentini a cui Petkovic si affida per scalare la classifica.

(Foto Roberto Tedeschi)

RICEVI TUTTE LE NOTIZIE SULLA SS LAZIO DIRETTAMENTE NELLA TUA EMAIL

[wpmlsubscribe list=”16″]

È SUCCESSO OGGI...