Ss Lazio, Pioli all’esame Sassuolo con i magnifici 4. Ma boccia Keita

Il tecnico sembra voler confermare la formazione che ha steso il Palermo e il giovane attaccante si accomoderà in panchina per la quarta volta consecutiva

0
300
Ss Lazio, formazioni anti sassuolo, Pioli dice no a keita e klose, sì a parolo, djordjevic, lulic e candreva

«Siamo alla ricerca della continuità. Finora non abbiamo mai vinto tre gare consecutive in campionato, è arrivato il momento di farlo anche perché l’ultima volta davanti ai nostri tifosi non è andata bene». Parola di Stefano Pioli.

LA CONFERMA – Il tecnico della Lazio ha caricato così i propri ragazzi alla vigilia della sfida di domani pomeriggio contro il Sassuolo. Dopo il netto successo sul campo del Palermo, i biancocelesti sono chiamati a confermarsi. Bisogna vincere per cercare di limare ancora la distanza con la zona Europa, obiettivo dichiarato della stagione biancoceleste.

INFERMERIA – L’unica buona notizia che arriva dall’infermeria è il recupero di Braafheid dopo il trauma cranico accusato in Sicilia. L’olandese sta bene e difenderà la corsia sinistra della difesa. Ancora out Biglia, Radu, Cataldi, Basta (per cui i tempi di recupero si sono allungati, ndr) e Gonzalez, oltre a Gentiletti che non tornerà prima di aprile.

I MAGNIFICI 4 – Pioli pare intenzionato a confermare la formazione che ha superato i rosanero e dovrebbe affidarsi dall’inizio a quattro dei suoi cinque fedelissimi Parolo, Lulic, Candreva e Djordjevic, unici calciatori ad aver giocato anche solo uno spezzone delle prime cinque giornate. Felipe Anderson, altro giocatore sempre utilizzato dal tecnico, partirà dalla panchina. In porta sarà confermato Marchetti che a Palermo è tornato ad esprimersi sui livelli che gli sono valsi la Nazionale.

IL MODULO – Nel 4-2-3-1, in difesa Cavanda è in vantaggio su Konko per il ruolo di terzino destro, con Braafheid dall’altra parte e la coppia De Vrij-Cana al centro. Centrocampo confermato con Onazi e Parolo che faranno da scudo alla retroguardia e permetteranno maggiore libertà al trio formato da Candreva, Mauri e Lulic. Va verso la bocciatura Keita che potrebbe essere escluso per la quarta volta consecutiva.

LE PAROLE – Il tecnico in conferenza ha fatto capire chiaramente di non ritenerlo ancora pronto: «Presto giocherà, quando lo riterrò necessario dal primo minuto allora lo schiererò». Ieri sembrava in vantaggio l’ex canterano su Mauri con il ritorno al 4-3-3, ma alla fine potrebbe spuntarla proprio il capitano. Siederà in panchina anche Miroslav Klose che sta accettando il turnover con Djordjevic senza colpo ferire.

Il serbo sarà confermato come centravanti e se l’ex Nantes continuerà a fornire prove come quella del Barbera, in cui ha messo a segno una tripletta, sarà dura per il panzer riprendersi il posto. Il tedesco lo sa, ma non è la prima volta che un campione come lui si trova in questa situazione. Klose troverà il modo di riconquistarsi spazio e di tornare a far esplodere di gioia i tifosi laziali e chissà che non accada in coppia proprio con Filip Djordjevic.

 

[form_mailup5q lista=”ss lazio”]

È SUCCESSO OGGI...