Ss Lazio, due ko con giocatori sottotono. Pioli furioso

Il momento delicato dei biancocelesti è evidente nelle prestazioni opache di Candreva, Biglia e del rientrante Felipe Anderson

0
511
ss-lazio-genoa-candreva-biglia-felipe-anderson

Il momento delicato della Lazio è evidente nelle due prestazioni di Antonio Candreva. Il laterale di Tor de’ Cenci è sembrato l’ombra di se stesso negli ultimi due match, tanto che Pioli ieri lo ha sostituito durante l’intervallo. Ha perso smalto e grinta, i dribbling non riescono più come un tempo e l’azzurro tende spesso a incaponirsi con il pallone tra i piedi.

NON GIRA – Lucas Biglia, poi, ieri ha sbagliato troppi passaggi. Il regista argentino ha abituato tutti a un rendimento elevatissimo e stupisce vederlo sottotono. Nonostante questo, ci può stare una battuta d’arresto a patto che non diventi una costante. Felipe Anderson è appena rientrato da un infortunio e ieri ha fatto vedere qualcosina, ma non ai livelli mostrati tra dicembre e gennaio. Tre giocatori fondamentali sottotono sono un lusso che Pioli non può permettersi.

ARBITRI E POLEMICHE – La gara con il Genoa è stata anche caratterizzata dalle polemiche nei confronti della direzione di gara di Gervasoni. Non tanto per gli episodi, rigore ed espulsione di Marchetti netti, ma più per la gestione dell’incontro. L’interpretazione delle palle dubbie, i tanti cartellini gialli collezionati dalla Lazio nella prima frazione e i soli 3 minuti di recupero finali con i liguri che non facevano altro che perdere tempo.

FURIA PIOLI – Una direzione di gara che ha fatto arrabbiare parecchio Pioli che nel post partita ha detto senza mezzi termini: «Ho visto una direzione arbitrale per cui sembrava che la nostra maglia fosse quella da colpire. Questo mi preoccupa, così non va bene! Noi ci assumiamo le nostre responsabilità, ci faremo un esame di coscienza. Però è vero anche che i risultati possono essere condizionati da altri fattori, e questo non va bene. Noi prepariamo le partite al meglio, poi chiaro che, se certi episodi si ripetono, il dubbio c’è…».

BASSO GRADIMENTO – Chiaro il riferimento alle partite contro Milan e Napoli e a un periodo di certo non fortunato con le giacchette nere. Anche Lotito non è sembrato gradire l’operato di Gervasoni, ma in generale degli arbitri in questo inizio di 2015. Due ko consecutivi hanno un po’ rovinato l’entusiasmo della piazza. I biancocelesti non sono nuovi al doppio ko, è già accaduto due volte in stagione, e si sono sempre rialzati inanellando una serie importanti di risultati utili consecutivi. La speranza dei tifosi è che questo possa accadere ancora per riavvicinare l’Europa e tornare a sognare la Champions.

[form_mailup5q lista=”ss lazio”]

È SUCCESSO OGGI...