Keita e l’incidente con la Lamborghini, la verità sul servizio de Le Iene

Ecco la reazione del giocatore alle domande pressanti del giornalista sul mancato pagamento dei danni

0
1155
ss-lazio-keita-lamborghini-le-iene-servizio

Ieri sera è andato in onda nella puntata in prima serata di Italia Uno il programma Le Iene, che ha dedicato un servizio al giocatore della Lazio, Keita.

L’INCIDENTE – Il giocatore andò a sbattere alle quattro di mattina con una Lamborghini Gallardo che aveva preso in affitto lo scorso mese di ottobre su Corso Francia. Keita Baldè Diao, che ha 19 anni e viene dalla Spagna, gioca in prima squadra con la Lazio, e dopo quell’incidente si portò dietro parecchie critiche perchè essendo un neo-patentato non poteva guidare un bolide di quella cilindrata e poi risultò con l’alcol test leggermente più alto del normale. Ma più alto rispetto a quello che doveva essere l’alcol test per un neo-patentato, ovvero pari a zero, ma non era per la legge ubriaco.

IL SERVIZIO – Le Iene hanno aspettato il giocatore fuori dal centro di Formello per avere informazioni sul fatto che chi gli affittato l’auto dice di non aver avuto ancora i 100mila e passa euro che servono per pagare i danni (più delle metà del valore dell’auto, che è di circa 180mila eruo). La donna dell’agenzia che viene intervistata riferisce alle Iene che l’avvocato del calciatore dice che lui non ritiene di dover pagare i danni, e così loro si rivolgono alle Iene, chiedendo al giocatore di mettersi «una mano sul cuore e una nel portafoglio».

GUARDA IL VIDEO

Le Iene inseguono il giocatore su una strada che riferiscono avere il limite di 50 km/h mentre Keita è oltre i 100 e loro faticano a stargli dietro, tanto che poi lo fermano solo all’uscita di un ristorante della capitale. «Non parlo, non parlo» si difende subito il giocatore, che poi ridendo ci scherza su e alle domande insistenti del giornalista gli dice «te ne regalo una per il tuo compleanno». E poi fugge via su una macchina bianca.

COLPE E VERITÀ – Ora che Keita ami le macchine di grossa cilindrata e che abbassi un po’ troppo l’acceleratore è un dato di fatto e un comportamento che dovrebbe modificare, ma bisogna anche dire che nessuno delle Iene ha chiesto all’agenzia che ha affittato la macchina al giocatore perchè sia stata data una vettura di grossa cilindrata a un neo-patentato. E ancora bisognerebbe leggere attentamente il contratto di affitto dell’auto per capire quali costi erano coperti dall’assicurazione e per quali importi.

 

[form_mailup5q lista=”ss lazio”]

È SUCCESSO OGGI...