Ss Lazio, Pioli mostra i denti e torna al 4-3-3 per la Supercoppa

Il mister biancoceleste ha le idee chiare: «Pronti per fare una grande partita». Juve trasformata, tutto può succedere: ecco le probabili formazioni

0
511
ss-lazio-stefano-pioli-

«Speriamo di poter rifare una grande stagione, bisogna ripartire da zero, con coraggio, fame, grande spirito. Ho visto la squadra concentrata, siamo pronti per fare una grande partita» ha le idee chiare Stefano Pioli. La sua Lazio, domani alle 14 ora italiana, sfiderà la Juventus nella finale della Supercoppa Italiana.

CHE OCCASIONE – I biancocelesti hanno la classica occasione della vita. Se è vero che di fronte avranno la squadra che arriva forte della conquista del quarto scudetto consecutivo, della Coppa Italia e con una finale di Champions persa contro un Barcellona stellare, c’è da sottolineare che quella di domani a Shanghai sarà una formazione diversa. Sono partiti Tevez, Pirlo e Vidal, mentre Morata, Khedira e Chiellini non ci saranno per infortunio. Pioli sa di avere una grande chance e deve coglierla al volo per battere il tabù Juventus, da lui mai sconfitta da quando allena.

LE SCELTE – Il tecnico biancoceleste, che in ritiro aveva insistito con la difesa a tre, sembra intenzionato ad affidarsi al classico 4-3-3. Squalificati Parolo e Lulic, il parmense punterà tutto su Lucas Biglia. L’argentino, promosso capitano dallo stesso allenatore, ha caricato l’ambiente, ma ha anche spaventato i tifosi parlando del futuro: «L’anno scorso abbiamo fatto un grande lavoro, siamo arrivati terzi ma meritavamo di arrivare secondi. In finale di Coppa Italia abbiamo affrontato una delle migliori d’Europa. Questa Supercoppa è il modo migliore per chiudere al meglio la scorsa stagione. Futuro? Oggi penso solo al trofeo, ma poi può succedere di tutto».

Parole che non escludono un possibile addio, soprattutto nel caso in cui il Real Madrid di Benitez torni alla carica per il regista di Mercedes. L’ex Anderlecht agirà quindi in cabina di regia con ai suoi lati Onazi e Cataldi. In difesa, davanti a Marchetti, ci sarà il quartetto titolare con Basta e Radu sulle fasce e la coppia de Vrij-Gentiletti al centro. In avanti Klose sarà il punto di riferimento, con Candreva e Felipe Anderson che agiranno da tornanti. Solo panchina per i nuovi arrivati Morrison, Kishna e Milinkovic-Savic, pronti a entrare in corsa nel caso in cui Pioli abbia bisogno di loro.

PROBABILI FORMAZIONI  Juventus (3-5-2): Buffon; Barzagli, Bonucci, Caceres; Lichtsteiner, Sturaro, Marchisio, Pogba, Evra; Dybala, Mandzukic. Lazio (4-3-3): Marchetti; Basta, de Vrij, Gentiletti, Radu; Onazi, Biglia, Cataldi; Candreva, Klose, Felipe Anderson.

[form_mailup5q lista=”ss lazio”]

È SUCCESSO OGGI...