Supercoppa, Lazio e Juve truffate dai cinesi: niente soldi per il match

La United Vansen Sport non ha versato quanto dovuto alla Lega Calcio

0
302
supercoppa-italiana-finale-juventus-lazio

Ammontava a circa 3 milioni e 300 mila euro la somma che la cinese United Vansen Sport (UVS) avrebbe dovuto versare alla Lega Calcio per la partita di Supercoppa italiana giocata l’8 agosto scorso a Shanghai e vinta dalla Juventus nel match contro la Lazio. Eppure, allo stato attuale, il pagamento non arriva neanche a 2 milioni e, secondo indiscrezioni, la cifra mancante non sarà saldata. A farne le spese sono così le società di Lotito e Agnelli che avrebbero dovuto intascare 1,5 milioni di euro a testa.

LA LETTERA DI DIMISSIONI – Secondo quanto riportato La Stampa, il dg della Lega, “Marco Brunelli si sarebbe assunto le responsabilità per le pessime condizioni del terreno di gioco e per le riprese televisive inadeguate. Fatti che lo avrebbero portato a presentare una lettera di dimissioni”. Ma che non aiuteranno i due presidenti ad avere dai cinesi i soldi che gli spettano. Secondo indiscrezioni riportate dal quotidiano torinese un dirigente si sarebbe lasciato scappare un «ormai ci abbiamo messo una pietra sopra…».

È SUCCESSO OGGI...