Ss Lazio, un mese senza sosta per continuare a sognare

Otto gare in meno di 30 giorni per i ragazzi di Inzaghi che dopo nove successi consecutivi non vincono da tre partite. Al giro di boa si capiranno le reali ambizioni delle aquile che vogliono continuare a volare

0
939
Ss Lazio formazione (Foto Pizzi)
Ss Lazio formazione (Foto Pizzi)

Un minimo di calo di condizione, un po’ sfortuna e qualche decisione arbitrale dubbia hanno bloccato la corsa della Lazio. Dopo nove vittorie consecutive, la squadra di Inzaghi è incappata in un ko e due pareggi che le hanno fatto perdere un po’ di contatto da Napoli e Inter.

Adesso è il momento di tornare a inserire la marcia giusta perché il calendario non concede soste. Fino al 30 dicembre i biancocelesti giocheranno 8 gare che aiuteranno a far capire quali potranno essere i reali obiettivi di Lulic e compagni. In campionato si inizia domenica con la sfida a Marassi contro la Sampdoria. I liguri sono a punteggio pieno davanti al proprio pubblico e vogliono rifarsi dopo il brutto ko (3-0) subito a Bologna.

A seguire poi ci saranno le sfide con Torino, Atalanta, Crotone e il match stellare contro l’Inter alla vigilia di Capodanno. Tutte gare difficili e complicate in cui il mister piacentino spera di rivedere la squadra divertente e guizzante dei primi due mesi di questa stagione. In Europa League si giocherà soprattutto per l’onore, il ranking e il bilancio (un successo vale 360 mila euro, un pari 120, ndr).

La trasferta in Belgio contro lo Zulte Waregem servirà soprattutto ai giocatori meno impiegati per mettersi in mostra e dimostrare di poter aiutare i compagni. Entrerà nel vivo anche la Coppa Italia. Gli ottavi di finale vedranno i capitolini impegnati contro il Cittadella che ha sorpreso la Spal.

In caso di successo, poi, ci sarebbe un quarto di finale interessante contro la vincente della sfida tra Sampdoria e Fiorentina. Insomma un mese bollente per Inzaghi che dovrà essere bravo a gestire le energie e i calciatori senza perder di vista l’obiettivo quarto posto che regalerebbe un posto nella nuova e ricchissima Champions League.

Antoniomaria Pietoso

È SUCCESSO OGGI...