Benzina, crollano le quotazioni. Prezzi alla pompa in calo

A limare i listini di benzina e diesel sono state sabato Ip e Shell

0
261

È il primo vero calo e tutto merito del crollo delle quotazioni del petrolio.
A ruota calano anche i mercati internazionali dei prodotti raffinati e della benzina che proseguono il trend iniziato la scorsa settimana: i prezzi raccomandati allo pompa, quindi, continuano la discesa, sebbene il loro effetto sia mitigato dall’effetto cambio.

I PREZZI ALLA POMPA -A limare i listini di benzina e diesel sono state sabato Ip (rispettivamente -1 cent e -0,4 cent) e Shell (-0,5 cent), seguite ieri da Eni, che tagliando di 1 cent la verde e di 1,5 cent il gasolio metterà con ogni probabilità in moto un ulteriore valzer di ribassi nei prossimi giorni.

Sul territorio, intanto, prosegue per tutti la flessione dei prezzi praticati. Secondo quanto risulta in un campione di impianti che rappresenta la situazione nazionale per il servizio check-up prezzi Qe, il prezzo medio praticato “servito” della benzina va infatti dall’1,656 euro/litro di Eni all’1,682 di Tamoil (no-logo a 1,515). Per il diesel si passa dall’1,583 euro/litro sempre di Eni all’1,611 ancora di Tamoil (no-logo a 1,432). Il gpl, infine, è tra 0,652 euro/litro di Shell e 0,659 di Totalerg (no-logo a 0,628).

[form_mailup5q]

È SUCCESSO OGGI...