Le Iene, primarie pd: intervista doppia Emiliano Orlando

Ecco in anteprima alcuni stralci di ciò che hanno detto i due candidati

0
1040
primarie pd intervista doppia emiliano orlando le iene

In vista delle prossime primarie del Partito Democratico, “Le Iene Show” questa sera fa un’intervista doppia Emiliano Orlando. Insieme all’ex premier Matteo Renzi, sono infatti Michele Emiliano e Andrea Orlando gli altri candidati che corrono per la guida della segreteria nazionale del Partito Democratico.

L’INTERVISTA DOPPIA EMILIANO ORLANDO (RENZI RINUNCIA)

Lo ha annunciato con una nota Mediaset, precisando che “nonostante il segretario uscente Matteo Renzi avesse dichiarato al microfono di Filippo Roma che avrebbe accettato «volentieri» l’invito all’intervista tripla delle Iene, quando l’inviato ha contatto il suo ufficio stampa, quest’ultimo non ha più dato la disponibilità dell’ex premier”.

LE ANTICIPAZIONI DELL’INTERVISTA

Nel corso dell’intervista doppia la “iena” ha tuttavia mostrato ai due candidati un cartonato di Matteo Renzi e ha fatto parlare gli altri due candidati. Di seguito, in anteprima, alcuni stralci dell’intervista doppia:

Iena: L’intervista sarà doppia, ma al momento al centro c’è un cartonato di Renzi.
Orlando: Ciao Matteo.
Emiliano: Matteo. (ndr, saluta con la mano)

Iena: Ci aveva detto che avrebbe accettato volentieri il confronto con voi. Poi ha cambiato idea. Secondo te, perché?
Emiliano: Ha una gran paura degli italiani.
Orlando: È perché ha paura di me.

Iena: Vuoi dirgli qualcosa?
Orlando: Ogni tanto facciamolo un confronto.
Emiliano: Matteo, ma ogni tanto ci dovremo pur vedere, no? Che pensi?

Iena: Ma vincerà Renzi?
Emiliano: Io non credo proprio.
Orlando: Vincerò io.

Iena: Dovesse vincere, dagli un consiglio sulla prima cosa da fare.
Orlando: Cambiare la legge elettorale.
Emiliano: Smettila di correre senza sapere dove vai.

Iena: Ok. Siete rimasti in due. Chi sarà il prossimo segretario del PD?
Orlando: Io.
Emiliano: Io, ovviamente.

Iena: Se nessuno prende il 50%, chi si allea con chi?
Emiliano: Con Andrea Orlando.
Orlando: Mah, spero che gli altri due mi sostengano.

Iena: Se non vinci tu, chi preferisci tra gli altri due?
Emiliano: Andrea.
Orlando: Faccio una battaglia per vincere.

Iena: E tu, qual è la prima cosa che fai se vinci?
Emiliano: Rifare la legge sulla buona scuola.
Orlando: Una battaglia per debellare la povertà assoluta.

Iena: Chi vince è anche il candidato Premier?
Emiliano: Non necessariamente.
Orlando: Nel mio caso no.

Iena: Potrebbe succedere che tu diventi segretario e Renzi sia il candidato Premier?
Emiliano: No, è escluso.
Orlando: Io vorrei fare delle primarie di tutto il Centrosinistra.

Iena: Quando vuoi che si vada a elezioni?
Emiliano: A febbraio del 2018.
Orlando: Quando abbiamo fatto una legge elettorale che eviti l’ingovernabilità.

Iena: Renzi sembra voglia andare a votare presto, è così?
Emiliano: Immediatamente.
Orlando: Mi pare di sì.

Iena: Digli cosa ne pensi.
Orlando: Fai male ad andare a votare con una legge che porta o all’ingovernabilità o alle larghe intese.
Emiliano: Matteo, questa storia che devi andare a votare presto solo per salvarti, te la devi togliere dalla testa.

Iena: Con chi di voi tre Gentiloni sta più “sereno”?
Emiliano: Certamente con me.
Orlando: So che con me può stare tranquillo.

Iena: Che legge elettorale vuoi?
Emiliano: Mattarellum, l’avevamo già questa legge.
Orlando: Collegi uninominali e premio di governabilità.

Iena: Capilista bloccati?
Emiliano: Assolutamente no.
Orlando: No.
Emiliano: Sono una iattura e una vergogna.

Iena: Referendum costituzionale: hai votato sì o no?
Emiliano: Ho votato no.
Orlando: Ho votato sì.

Iena: Orlando, se diventi segretario ti dimetti da Ministro?
Orlando: Certo.

Iena: Emiliano, ti dimetti da Governatore?
Emiliano: No. Da Presidente della Regione no.

Iena: Per chi di voi tre vota Benigni?
Orlando: Non lo so.
Emiliano: Forse voterà per Renzi.

Iena: Nanni Moretti?
Emiliano: Orlando, secondo me.
Orlando: Forse non va alle primarie.

Iena: La Ferilli?
Emiliano: La Ferilli vota per me.
Orlando: Mi pare che anche lei sia difficile che vada alle primarie.

Iena: Napolitano?
Emiliano: Certamente non vota per me.
Orlando: Credo che anche lui non andrà alle primarie.

Iena: Prodi?
Emiliano: Orlando.
Orlando: Sono curioso di scoprirlo.

Iena: E Veltroni, il fondatore del PD?
Orlando: Difficile da dire.
Emiliano: Vota Renzi, credo.

Iena: Chi dei sei ti piacerebbe molto ti votasse?
Orlando: Li voglio tutti e sei.
Emiliano: Veltroni.

Iena: Ma perché ti dovrebbero votare?
Emiliano: Perché sono l’unico che realmente può cambiare le cose.
Orlando: Perché sono più bravo dei tre.

Iena: Uno che ti ha detto che ti vota e ti ha fatto particolare piacere?
Orlando: Enrico Letta.
Emiliano: Antonio Di Pietro. Non me lo aspettavo.

Iena: D’Alema, Bersani e gli altri se ne sono andati.
Orlando: Sì.
Emiliano: Sì, li abbiamo persi, purtroppo.

Iena: Li hai più sentiti?
Emiliano: Sia D’Alema che Bersani, solo nelle feste comandate.
Orlando: Bersani no, D’Alema l’ho sentito una volta.

Iena: Era incavolato?
Orlando: Abbastanza bellicoso.

Iena: Di’ qualcosa a Bersani.
Emiliano: Pierluigi, a questo Partito manchi molto.
Orlando: Rifletti bene, le scissioni non hanno mai prodotto niente di buono nella Sinistra italiana.

Iena: Di’ qualcosa a D’Alema.
Orlando: Rifletti benissimo.
Emiliano: Caro Massimo, ti auguro davvero ogni successo.

Iena: Un aggettivo per Emiliano segretario?
Emiliano: Vicino alla gente.
Orlando: Roboante.

Iena: Un aggettivo per Renzi segretario?
Orlando: Un po’ prepotente.
Emiliano: Divisivo.

Iena: Un aggettivo per Orlando segretario?
Emiliano: Tardivo.
Orlando: Dialogante.

Iena: Il tuo pregio?
Orlando: L’intuito.
Emiliano: La capacità di prendere decisioni assieme agli altri.

Iena: Il tuo difetto?
Orlando: L’eccesso di cautela.
Emiliano: Mangio troppo.

Iena: Il pregio dell’altro?
Orlando: La generosità.
Emiliano: Cambiare idea al momento giusto.

Iena: Il difetto dell’altro?
Orlando: Un po’ di egocentrismo.
Emiliano: Parla un po’ troppo politichese.

Iena: Se diventi segretario che canzone vuoi come inno?
Emiliano: Venditti: “Dolce Enrico, se tu ci fossi ancora…”
Orlando: Ne farei comporre uno nuovo.

Iena: Da chi?
Orlando: Morricone se fosse disponibile.

Iena: Ma perché le primarie le fa solo il PD?
Emiliano: Perché noi siamo un partito democratico… almeno fino ad oggi.
Orlando: Gli altri sono partiti padronali.

Iena: Ma il PD è fuori dalla Rai?
Orlando: Mi pare di no.
Emiliano: Il PD e la Rai sono quasi immedesimati in questo momento. Questo ovviamente non va bene.

Iena: Favorevole o contrario ai vaccini?
Orlando: Favorevole.
Emiliano: Favorevole.

Iena: All’eutanasia?
Orlando: Chi sono io per giudicare…
Emiliano: Sono contrario all’eutanasia ma favorevole al testamento biologico.

Iena: Alla liberalizzazione delle droghe leggere?
Emiliano: Favorevole.
Orlando: Al momento contrario ma ho bisogno di riflettere.

Iena: Ai governi di larghe intese?
Emiliano: Contrario.
Orlando: Contrario.

Iena: Ai matrimoni gay?
Orlando: Favorevole.
Emiliano: Favorevole.

Iena: All’adozione per i gay?
Orlando: Favorevole.
Emiliano: Favorevole.

Iena: All’utero in affitto?
Emiliano: Contrario.
Orlando: Contrario.

Iena: Fidanzato?
Emiliano: Sì.
Orlando: No

Iena: Sposato?
Emiliano: Separato.
Orlando: No.

Iena: Figli?
Emiliano: Tre.
Orlando: No.

Iena: Tifoso di calcio?
Emiliano: Juventus e Bari.
Orlando: Fiorentina.

Iena: Il tuo slogan?
Emiliano: Noi.
Orlando: Alziamo la voce.

Iena: Un aggettivo per Grillo?
Emiliano: Divertente.
Orlando: Demagogico.

Iena: Salvini?
Emiliano: Non divertente.
Orlando: Demagogico demagogico.

Iena: Trump?
Emiliano: Antipatico.
Orlando: Pericoloso.

Iena: Putin?
Orlando: Pericoloso.
Emiliano: Potente.

Iena: Erdogan?
Orlando: Pericoloso.
Emiliano: Autoritario.

Iena: Marine Le Pen?
Orlando: Pericolosissima.
Emiliano: Fascista.

Iena: Chi di voi due è più permaloso?
Emiliano: Forse io.
Orlando: Forse Emiliano.

Iena: Spiritoso?
Orlando: Emiliano.
Emiliano: Io.

Iena: Grillino?
Emiliano: Io.
Orlando: Emiliano.

Iena: Di sinistra?
Emiliano: Io.
Orlando: Io

Iena: Imita l’altro.
Orlando: Non so ballare.
Emiliano: Dovrei dire le parolacce in ligure.

Iena: Salutalo.
Orlando: Ciao Michele.
Emiliano: Ciao Andrea. Mi raccomando, lasciami un po’ di voti per favore.

Iena: È tornato Renzi tra voi (ndr, mostra il cartonato di Renzi).
Orlando: Ciao Matteo.
Emiliano: Ben tornato.

Iena: Ha fatto male a non fare questa intervista?
Emiliano: Mah, io credo che scappare sia sempre un errore.
Orlando: Secondo me sì, fa male a non fare nessun confronto con gli altri due candidati.

Iena: Ti fidi di Renzi?
Emiliano: Io di Renzi non mi fido.
Orlando: (ndr, non risponde)

Iena: Orlando, è un “no comment”?
Orlando: (ndr, annuisce con la testa).

Iena: Imita Renzi.
Emiliano: È inimitabile per fortuna. (ndr, sorride)
Orlando: “Non ne faccio di confronti” (ndr, imita accento toscano).