Meteo Roma, arriva il maltempo: temporali, neve e vento forte

È allerta nel Lazio e in altre regioni per l'arrivo di una perturbazione che porterà un clima gelido

0
398
Allerta Meteo, maltempo in arrivo, neve, temporali e vento forte

Una nuova perturbazione nord-atlantica annessa a un vortice alimentato da aria più fredda raggiunge l’Italia determinando una giornata all’insegna di moderato maltempo sulle centrali tirreniche. In particolare i fenomeni risulteranno concentrati e persistenti su zone interne e lungo la dorsale, specie toscana e umbra dalla seconda parte del giorno.

ARRIVA LE NEVE AL CENTRO – Da martedì nevicate in Toscana inizialmente da 1200-1300m, in progressivo calo fino a quote collinari di 700-800m nel corso della notte, di 900m sull’Umbria occidentale; neve oltre i 1400m sul Lazio in lieve calo dalla notte. Più asciutto fino a sera tra Maremma e viterbese. Anche mercoledì la situazione meteo prevede clima freddo e neve a quote collinari, miglioramenti da giovedì.

Temperature in lieve calo nei massimi, più sensibile dalla sera in montagna. Venti moderati o tesi da OSO sul Lazio in rotazione a NO dalla sera specie sui mari ove a tratti saranno forti, fino a NNE nella notte su interne toscane; moderati da OSO a NO in quota fino a NE nella notte sui crinali toscani. Mari da mossi a molto mossi, fino ad agitati i bacini laziali in serata.

ALLERTA METEO – Sulla base delle previsioni disponibili, il Dipartimento della Protezione Civile d’intesa con le Regioni coinvolte – alle quali spetta l’attivazione dei sistemi di protezione civile nei territori interessati – ha emesso un avviso di condizioni meteorologiche avverse. I fenomeni meteo, impattando sulle diverse aree del Paese, potrebbero determinare delle criticità idrogeologiche e idrauliche che sono riportate, in una sintesi nazionale, nel bollettino di criticità consultabile sul sito del Dipartimento.

L’avviso prevede, dalla mattinata di martedì 24 febbraio, venti occidentali o nord-occidentali di burrasca o burrasca forte sulla Sardegna, in estensione a Sicilia e Calabria, con rinforzi di tempesta sulla Sardegna, che causeranno mareggiate lungo le coste esposte.

Sono previste, inoltre, dalla tarda mattinata, nevicate, fino a 400 metri, sull’Emilia-Romagna, con accumuli al suolo da moderati ad abbondanti, cui si aggiungono venti forti o di burrasca nord-orientali, con mareggiate lungo le coste esposte. Dal pomeriggio, infine, sono attese precipitazioni, anche a carattere di rovescio o temporale con forti raffiche di vento, su Lazio, Basilicata, Calabria e Sicilia.

LE CRITICITÀ – Sulla base dei fenomeni previsti e in atto, è stata valutata per martedì criticità gialla per rischio idraulico ed  idrogeologico su gran parte della Liguria e dell’Emilia-Romagna, sulle zone costiere della Toscana, sula Sardegna meridionale e sulle restanti regioni del Centro e del Sud Italia, ad esclusione delle aree del Tavoliere e del Gargano in Puglia.

Il quadro meteorologico e delle criticità previste sull’Italia è aggiornato quotidianamente in base alle nuove previsioni e all’evolversi dei fenomeni, ed è disponibile sul sito del Dipartimento della Protezione Civile (www.protezionecivile.gov.it), insieme alle norme generali di comportamento da tenere in caso di maltempo. Le informazioni sui livelli di allerta regionali, sulle criticità specifiche che potrebbero riguardare i singoli territori e sulle azioni di prevenzione adottate sono gestite dalle strutture territoriali di protezione civile, in contatto con le quali il Dipartimento seguirà l’evolversi della situazione.

 

In collaborazione con 3bmeteo

È SUCCESSO OGGI...